Vivi l’Avvento e respira il Natale!

avvento natale

Domenica inizierà l’Avvento Natale sta arrivando!

Come allietare questa attesa? Per gli adulti è tradizione realizzare una corona dell’Avvento con quattro candele da accendere una ogni domenica fino al Natale.

Tu fai la Corona dell’Avvento? Lo sapevi che ogni candela ha un nome?

La prima candela si chiama Candela del Profeta. Ci rammenta che molti secoli prima della nascita del bambino Gesù, uomini saggi chiamati profeti predissero la sua venuta.

La seconda candela, è chiamata Candela di Betlemme , ci ricorda la piccola città in cui nacque il nostro Salvatore.

La terza candela è la Candela dei pastori, poiché furono i pastori ad adorare il bambino Gesù e a diffondere la lieta novella.

La quarta ed ultima candela è la Candela degli Angeli per onorare gli angeli e la meravigliosa novella che portarono agli uomini in quella notte mirabile.

Per i bambini invece ci sono i calendari dell’Avvento con 24 caselline da aprire una volta al giorno, dove riporre cioccolatini e qualche piccolo giochino!

Quando io ero bambina, Avvento Natale =  Recita della Vigilia! Il pomeriggio dopo la scuola, ci trovavamo nelle aule del catechismo e facevamo le prove, imparando a memoria vere e proprie battute, come gli attori del cinema! Persino i costumi erano seri, una mamma volontaria e molto brava, cuciva su misura decine di abiti adatti alla storia!

La recita più bella in assoluto, che ricordo ancora con affetto, è stata quella in dialetto piemontese: la storia era ambientata agli inizi del Novecento e narrava le tradizioni natalizie di una famiglia povera dell’epoca. Cosa trovavano sotto l’albero i bambini di un tempo la mattina di Natale?

Il bello era che tutti noi eravamo bambini, ma oltre ai piccoli di casa, dovevamo interpretare la nonna, il nonno, la mamma e il papà! Sai come abbiamo colorato di grigio i capelli della nonna? Con il borotalco! Che bei ricordi…

Ci sono tante tradizioni e tanti modi diversi di passare l’Avvento, ma la cosa fondamentale è viverlo! Non lasciamo che la corsa ai regali e la vita frenetica ci tolga il Natale e i meravigliosi giorni che lo precedono!

Fermati, respira e vivi il Natale…